LogoBioNidofogliaScarabocchiando
facebook-green
31/10/2018, 13:01

Halloween, cultura, imparare, creare, laboratorio di manipolazione, laboratorio artistico



Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!
Il-nostro-Halloween-tra-tradizione-e-creatività!


 Il 31 Ottobre, per molti paesi del mondo, è una data importante, da ricordare e celebrare, sia in modo goliardico, sia culturale. Ecco le vere origini di questa festa e come abbiamo deciso di celebrarla al Bionidofamiglia.



La vera storia di Halloween

La festa di Halloween come la conosciamo noi è un insieme di attività ludiche organizzate soprattutto per i più piccoli, come la passeggiata casa per casa pronunciando la famosa frase "Trick or treat", cioè "Dolcetto o scherzetto?".
Ma, questa data era già importante per il popolo dei Celti, che risiedeva nelle bellissime terre Irlandesi. Questo popolo, a fine ottobre, festeggiava l’arrivo dell’inverno con un evento noto come "All Hallow Even", che tradotto significa Vigilia di tutti i Santi (o Notte di tutti gli Spiriti Sacri). In questo giorno speciale, i Celti accendevano fuochi e danzavano intorno ad essi indossando delle maschere aventi lo scopo di scacciare gli spiriti maligni. 

Come si celebra oggi Halloween

Oggi, come anticipato, i bambini si travestono da mostri e streghe andando di casa in casa pronunciando "Trick or treat" ("Dolcetto o scherzetto?") ricordando, in questo modo, la danza dei Celti attorno al fuoco. 
Il fuoco, che in passato era il fulcro della festa, viene simboleggiato dalle candele accese all’interno delle zucche rappresentanti delle facce (ispirate, solitamente, agli spiriti maligni, proprio per esorcizzare la paura di tali figure).
Al Bionidofamiglia, abbiamo dedicato un percorso ludico e creativo, formato da laboratori di diverse tipologie, per arrivare ad ottenere l’occorrente per la festa. Ecco cosa abbiamo reralizzato
!

Biscotti Vegani all’Avena


Per festeggiare Halloween al Bionidofamiglia, abbiamo preparato assieme ai bambini degli ottimi biscotti vegani all’avena. Ecco cosa occorre:
100 gr di farina di mandorle100 gr di zucchero di canna200 gr di fiocchi di avenaun pizzico di sale10 gr di cacao in polvereun cucchiaio di lievito per dolci vanigliato80 gr di olio di semi50 gr di latte di soia
Mescolate assieme i fiocchi di avena precedentemente tritati, assieme con la farina di mandorle, lo zucchero, il cacao ed il sale. Aggiungete al mix anche il lievito per dolci vanigliato. Mescolate tutto per bene ed aggiungere, quindi, l’olio ed il latte di soia. Impastate tutto, fino a creare un impasto ben amalgamato. 
Una volta che l’impasto sarà pronto, suddividerlo in piccole palline da schiacciare poi sulla teglia foderata di carta da forno.
Far cuocere il tutto in forno per circa 15 minuti a 160°, dopodichè, lasciare che i biscotti si raffreddino.

Ghirlanda di Halloween


Per decorare la nostra struttura, con i bambini della sezione dei grandi, abbiamo realizzato una ghirlanda. Il materiale utilizzato per la realizzazione di questo adorabile addobbo è di semplice reperibilità:
filo di lana fino (colori: arancione, viola, nero)colla vinilicavassoio di cartonepalloncini
Per la realizzazione occorre procedere in questo modo:
Gonfiare i palloncini;utilizzando un pennello cospargere i palloncini di colla vinilica allungata con dell’acqua;arrotolare delicatamente la lana sul palloncino passandovi, di tanto in tanto, un nuovo strato di colla;lasciare asciugare tutte le palline di lana fino a completo essiccamento;una volta pronte le palline procedere andando ad applicarle sul vassoio di cartone, utilizzando o la colla a caldo, o altrimenti del nastro biadesivoal centro della coccarda, utilizzando sempre la colla a caldo, formate con del filo di lana nero, una ragnatela.

Un ricordo da portare a casa


Per mostrare ai genitori il lavoro e la crescita dei loro bambini, abbiamo deciso di realizzare assieme ai piccoli artisti degli "spaventosi" biglietti di auguri. Con i più piccolini abbiamo realizzato dei fantasmini con la tempera e le manine, su cartoncino nero. Il risultato sarà eccezionale!
Con i più grandi, invece, abbiamo realizzato dei bigliettini un po’ più complessi basandoci sulle loro capacità manuali. Utilizzando sempre la forma delle loro manine, abbiamo creato dei bigliettini a forma di fantasma, zucca e Frankenstein. 
Per realizzare questi bigliettini i bambini hanno dovuto confrontarsi con la manualità, ritagliando ogni pezzettino ed incollando ogni parte al posto giusto!



1
Create a website