LogoBioNidofogliaScarabocchiando
facebook-green
17/01/2019, 11:24

Fantasia, creativit, felicit, crescita, sviluppo



La-creatività-fa-crescere-bambini-felici!
La-creatività-fa-crescere-bambini-felici!
La-creatività-fa-crescere-bambini-felici!


 Sempre più bambini, di età sempre più bassa, vengono lasciati molte ore davanti a tv, smartphone o tablet. Questi strumenti tecnologici, in alcuni casi possono essere un valido supporto, ma non sempre sono adatti per rendere migliore la loro vita.



Bambini e creatività: qual è la relazione tra i due?

Un bambino, per poter esprimersi, deve apprendere differenti canali, tra cui alcuni particolarmente curiosi. La fantasia, per questo motivo, è una cosa innata nei bambini che, però, va alimentata. Un bambino, che è libero di dare sfogo alla propria immaginazione giocando anche con attrezzi o materiali inconsueti, va a lavorare sulla stimolazione. Questo, sfortunatamente, non accade con un bambino posto difronte a strumenti tecnologici, che creano ed elaborano al posto suo. 
Quindi un bambino nasce creativo, ma questa sua capacità va coltivata e non soffocata. Anche se a volte, soprattutto per il genitore, permettere al bambino di esprimere la propria creatività può risultare complicato, dobbiamo lasciarli fare. 

La creatività genera felicità, ma pretende delle regole!

Essere creativi, quindi, è alla base dello sviluppo e della crescita di un bambino. Per essere creativo però, oltre alla fantasia, all’immaginazione ed all’ispirazione, un bambino deve avere anche delle regole. Più che di rigidi "paletti", si tratta di "linee guida" utili sia in questo caso, come in altri. 
Delle regole servono soprattutto per far comprendere al bambino quali siano i limiti entro i quali dare sfogo alla propria arte. Giocare, creare, dipingere, scrivere, sono tutte attività assai positive, ma fatte sempre in un determinato spazio e modo. 

Com’è un bambino creativo?

Alcuni studi scientifici hanno evidenziato delle caratteristiche su cui andare a lavorare per poter stimolare ed accrescere la creatività del piccolo. 

Le caratteristiche più importanti sono:
  • Essere curiosi: voler scoprire cosa ci sia oltre a ciò che si vede in superficie, andare alla ricerca di cose nuove. Essere persone curiose aiuta sia da piccoli che da grandi, perché prepara all’acquisizione di nuove idee e conoscenze ampliando l’occhio della mente. In questo modo la persona sarà in grado di mettersi in gioco ogni qualvolta che la vita lo richieda.
  • Essere emotivamente impavidi: non aver paura dell’ignoto, ma al contrario tuffarsi, aiuta ad affrontare e a conoscere nuove realtà. Sapere di essere diverso, sentirsi diverso ed essere felice di questo, aiuta a raggiungere un proprio successo personale.
  • Essere sognatori: "solo chi sogna impara a volare" (Jim Morrison, The Doors), ed è la pura verità! Sognare vuol dire avere la visione di qualcosa che ancora non esiste, vedere ciò che gli altri ancora non sanno vedere.  
  • Essere capaci di fermarsi e fare ordine: una persona creativa, solitamente tende ad essere confusionaria e disordinata. Ma la capacità e la bravura della persona creativa è proprio nella capacità di fermarsi là dove vi è un divieto e riordinare. Questo ci fa tornare alle regole, è vero che non bisogna mettere paletti alla creatività, ma è pur vero che per vivere serenamente in comunione occorre rispettare gli spazi altrui.



1
Create a website